prima pagina prima pagina prima pagina prima pagina prima pagina
   

4 giornalisti in cucina “mangiati” da
CLAUDIO SADLER
Martedì 03 Giugno 2003, ore 20:00
QB
Via Farini, 70, Milano

RICETTE

La rana pescatrice in salsa di zucchini
di Rita e Giuseppe Bonazzoli

Gli ingredienti per 15 persone

Tranci di Rana Pescatrice (coda di rospo) n. 15 da g. 180 l’uno (Kg. 2,7)
Cipolle bianche g. 300
Sedano verde g. 250
Zucchini teneri verdi Kg 2,5
Peperoncino rosso fresco (o secco intero) n. 3
Aceto bianco n. 3 cucchiai da cucina
Burro morbido g. 200
Farina bianca g. 200
Paprika dolce n 3 cucchiaini da the
Prezzemolo fresco e profumato un ciuffo abbondante
Latte ml 150
Sale e pepe in grani da macinare q.b.
Olio extravergine d’oliva n. 8/10 cucchiai per la salsa di zucchini
Olio di mais per friggere q.b.

Si puliscono gli zucchini, si sbuccian le cipolle, si monda il sedano. Tutto si taglia a dadolini (sembra una ricetta di Lorena Bobbit). Si sminuzza la polpa del peperoncino. Si scalda dell’olio vergineo in una casseruola e vi si pongono i dadolini di verdure per cinque minuti di dolce cottura. Si bagna d’acqua e aceto e si osserva il sobbollire lento per altri cinque minuti. Infine tutto sarà passato al mixer (che brutta fine!!). Indi si mescola il burro ammorbidito con la farina, si unisce la purea di zucchini, si condisce con paprika dolce, sale e pepe macinato di fresco, si incorpora il latte e si mescola cucinando a fuoco medio per circa 8 minuti. Et voilà la salsa è pronta e va tenuta in caldo (che deliziosa megera!).
Si prendono i restanti zucchini (tortura infinita) e si tagliano a rondelle sottili. Si infarinano e si scuotono in un setaccio. Infine si pongono nell’olio bollente per farne deliziose chips di cornice (ahh croce e delizia).
Si spellano i tranci di Rana pescatrice (finalmente tocca a lei) perché friggendo la pelle conferisce un pessimo gusto (e qui siamo tutti d’accordo). Si salano e si pepano i tranci e si pongono in un misto di olio e burro precedentemente scaldati. Sono sufficienti 3 o 4 minuti per parte e la nostra “fanciulla”, ehm scusate la nostra Rana Pescatrice, è pronta per raggiungere il piatto (o talamo?) ed essere dolcemente, e calorosamente, abbracciata dalla salsa di zucchini e guarnita con le chips e qualche fresca foglia di prezzemolo profumato. E’ l’alba, cari signori, ma chi è preda e chi è predatore? Chi è il sedotto e chi è il seduttore?


   
 
   
 

via Mordini 35, 55100 Lucca t. 0583 050137 - email