prima pagina prima pagina prima pagina prima pagina prima pagina
   

4 giornalisti in cucina “mangiati” da
ANNIE FEOLDE
Sabato 22 Gennaio 2011, ore 13:00
Grand Hotel Principe di Piemonte
Piazza Puccini, 1, Viareggio

Poca ma buona
di Luigi Cremona



Amo tutta la cucina, quella buona. Soprattutto se semplice, arguta e figlia di un corretto abbinamento: tra il cuoco e il prodotto. Poi può essere pane cafone con “friarielli” o la ricetta di un cuoco famoso in un ristorante di lusso. Il bello della cucina è proprio questo, è imprevedibile. Ti può dare grandi emozioni, magari diverse in stile e suggestioni di contorno, anche dove meno te lo aspetti. In Italia poi la sorpresa può essere praticamente ovunque, ma anche le delusioni. Per questo mi muovo sempre molto, perché la cucina non si racconta, si prova sulla pelle e un buon giornalista deve quindi andare a verificare di persona.
Amo assaggiare più che mangiare, perché sono essenzialmente curioso e non vorace. Amo la varietà e i contrasti, la tradizione e l’innovazione. Poi le poche volte che sono a casa non cucino mai e do anche poca soddisfazione a Lorenza alla quale ogni tanto piacerebbe pure cucinare. Meno male che c’è Medoc, il nostro barboncino che apprezza tutto quello che Lei prepara.
Detto questo che ci faccio a “Scuochi” cioè in una cucina a cucinare? Beh! La cucina è anche convivialità, è stare con amici e in questo caso con colleghi, e vedersi criticare da un cuoco è una variante giocosa….ci divertiremo sicuramente.
Due parole sui “carciofi al mattone”. È una ricetta semplice, che avrebbe bisogno dei carciofi romaneschi, ma manca ancora un mese. Quando sono fatti bene, come ad esempio da Evangelista a Lungotevere, è una grande ricetta della cucina romana.


GLI ALTRI AUTORI


PAOLA SANTORO
Risotto topinambur, scamorza affumicata e pistacchi

PAOLO PELLEGRINI
Il Peposo alla Fornacina

GIUSEPPE CALABRESE
La sfera di cioccolato

   
 
   
 

via Mordini 35, 55100 Lucca t. 0583 050137 - email