prima pagina prima pagina prima pagina prima pagina prima pagina
   

4 giornalisti in cucina “mangiati” da
ENRICO BARTOLINI
Martedì 17 Marzo 2009, ore 20:00
Scuola della Cucina Italiana
Piazza Aspromonte 15, Milano

La prima volta
di Isidoro Trovato



Milano, gennaio 1997. Per la prima volta soli. Io e una cucina a gas da cui tirar fuori qualcosa di commestibile. Mi ero trasferito da poco lasciando la Sicilia, la mia Giarre e soprattutto il più classico degli stereotipi per un maschio italiano: la cucina della mamma.
Mi ero sempre interessato di gastronomia, ma da puro teorico: leggevo, osservavo chi cucinava
e soprattutto mangiavo di gusto. Cucinare, mai.
Ma stavolta no, stavolta bisognava saltare il fosso. Magari evitando il classico, tristissimo uovo fritto. Ma anche senza esagerare: inutile lanciarsi in piatti complessi trasformati puntualmente in qualcosa immangiabile. Pietanza semplice ma gustosa, mi son detto, ed è allora che mi è tornata in mente quella “caponata atipica” che mia madre faceva quando non aveva tutti gli ingredienti di quella caponata classica (una delle dieci versioni esistenti nelle varie parti della Sicilia).
Per me è il piatto della prima volta. E al mio debutto in pubblico non poteva mancare.


GLI ALTRI AUTORI


GIANNA MELIS
Spaghetti con calamari e bottarga

LAURA FRANCHINI
Alla Latini non far saper quant'è buono il formaggio con le pere

FRANCESCA CIANCIO
Sugo alla genovese

   
 
   
 

via Mordini 35, 55100 Lucca t. 0583 050137 - email