prima pagina prima pagina prima pagina prima pagina prima pagina
   

4 giornalisti in cucina “mangiati” da
PIETRO LEEMAN
Martedì 17 Luglio 2007, ore 20:00
La scuola de “La cucina italiana”
Piazza Aspromonte 15, Milano

Mi presento
di Maria Greco Naccarato



Mi presento: Maria o mela, come la mia mail. Mamma, moglie e cuoca. Può sembrare un vezzo dire che amo cucinare ma è così, si vede dalle mie mani. Niente fuochi d’artificio, solo cerco cose buone. I primi odori buoni li ho annusati nella cucina della casa delle vacanze a Castrovillari. Zig’Angela, classe 1900 ma ancora signorina nonostante le 70 primavere, si prendeva cura di noi durante l’estate. I lunghi capelli raccolti a treccia e i vestiti neri lunghi, la cucina era territorio suo. Si alzava prestissimo, andava al mercato lungo il Corso, perché non si fidava di mia mamma (milanese) e poi cucinava. Maccheroni a ferritti…il ragù di capretto…la minestra di scarola. Cibo come nutrimento e amore per tutti noi. Così metteva nei guai mamma, che quando si era sposata del pomodoro non sapeva neanche l’esistenza, ma che tutte le mattine, quando papà le chiedeva prima del buongiorno, “Sandrina cosa si mangia oggi? doveva avere pronta una risposta gustosa. È iniziata così. Da lei ho imparato i rudimenti e poi ho continuato tutti i giorni a casa e da qualche anno in una foresteria privata dove cucino per pranzi di lavoro. Dai miei clienti ho imparato molto, cucinare a pagamento è un mestiere duro, ogni piatto deve essere come deve, ma ho anche insegnato che non esistono ingredienti cattivi, basta saperli trattare. Lo stesso faccio con Luigi e Alessandra, i miei bambini, ai quali chiedo curiosità e rispetto verso il cibo e per chi lo prepara. Cucinare tutti i giorni in famiglia può essere faticoso, ma se si seguono le stagioni, si cambiano gli ingredienti un po’ la cosa migliora. Cucinare è nato per caso, ma mi sento una privilegiata, sì sono davvero fortunata faccio un lavoro meraviglioso.
Nella ricetta di oggi, ho cerato di mettere quanti più sapori di estate ho trovato: il pomodoro soprattutto che mi ricorda tanto l’estate italiana e non.

Maria Greco Naccarato


GLI ALTRI AUTORI


MARCO SANTARELLI
Zuppa di Ceci e Porcini

LISA CORVA
Giallo e verde

PINA GANDOLFI
Tortino di miglio

   
 
   
 

via Mordini 35, 55100 Lucca t. 0583 050137 - email