prima pagina prima pagina prima pagina prima pagina prima pagina
   

4 giornalisti in cucina “mangiati” da
DAVIDE OLDANI
Lunedì 08 Maggio 2006, ore 20:00
La Scuola de "La Cucina Italiana"
Piazza Aspromonte 15, Milano

Forza Risotto !
di Enzo Vizzari



Come la pizza, la pasta, bandiera dell’Italia a tavola, ha vinto la battaglia della globalizzazione, se vincere significa che ovunque oramai si producono paste d’indecente qualità, preparate e consumate nei modi più raccapriccianti. Esportiamo pasta e know how della pasta, ma non siamo stati capaci di esportare la cultura della pasta.
Possiamo provarci col riso, anzi col risotto, sfruttando la curiosità e il favore che esso suscita fra i più acclamati cuochi del mondo occidentale, nelle cui carte, a partire dalla Francia, non manca mai la velleità d’un risotto? Dobbiamo provarci, se crediamo nella chance del made in Italy agroalimentare, risorsa impagabile che può (anzi rischia di) diventare strategica per la nostra povera economia.
Allora parliamo di risotto, più che di riso, scriviamo di risotto, cuciniamo e facciamo cucinare risotti, mangiamo risotti, non importa dove, non importa sotto quale forma, non importa arricchito da che cosa, ché in ogni nostra regione di fatto un risotto (o almeno un riso condito) ha cittadinanza.
Ritengo questa perorazione legittimata non solo dalla mia passione per i risotti, ma anche dalla vercellesità che mi ha consentito un’ultracinquantennale frequentazione stretta, ma consapevole e critica, del riso e dei risotti. Convincendomi, tra l’altro, che non può parlar di risotto chi non abbia mai assaggiato una vera, autentica, sincera “panissa vercellese” (da non confondersi con la “paniscia novarese”), uno dei migliori risotti in assoluto che siano mai stati concepiti, piatto unico ed essenziale per secoli dei contadini e degli abitanti delle risaie.


GLI ALTRI AUTORI


ALEX GUZZI
Vitello tonnato scomposto

LEONARDO ROMANELLI
Polpettine di vitello e ricotta con salsa di pomodoro e patate

MASSIMO BERNARDI
Crema di mascarpone alle fragole

   
 
   
 

via Mordini 35, 55100 Lucca t. 0583 050137 - email